28 Giu 2022, 07:44
22.4 C
Arona

L’Arca di Noa approda ad Arona per parlare di pace

Data:

Condividi articolo:

ARONA – L’Arca di Noa: notti di ispirazione tra musica ed incontri per costruire i ponti e rompere muri. Sulle rive del lago Maggiore, con la direzione artistica di Noa e Gil Dor, si svolgerà la prima edizione di un festival che vuole anche celebrare i 30 anni di amore e musica dei due artisti per l’Italia. L’evento è stato aperto oggi giovedì 16 giugno con Noa e Gil Dor, padre Enzo Fortunato da Assisi, Fra Marcello Longhi di Opera San Francesco per i Poveri di Milano, Sara Dukic da Sarajevo della Comunità Rondine in piazza San Graziano. “La vita è piena di conflitti – ha esordito padre Enzo – Siamo chiamati a fare una scelta. Noa ha saputo mettersi in gioco in prima persona dicendo che la pace va coltivata insieme. Noa ha saputo leggere la realtà della sua terra e ha fatto una scelta di pace”. Il tour proseguirà poi nelle serate di domani, sabato e domenica al parco della Torre Borromea di Arona con tre meravigliose serate all’insegna della buona musica e della sensibilizzazione su tematiche importanti, come la pace nel mondo.

(seguirà servizio completo sul prossimo numero di luglio de Il Sancarlone)

Articoli correlati

Arona, Lesa Cup: vince Campana

ARONA - Si è conclusa domenica la 2° tappa della Lesa Cup Open 2022 ad Arona. Stessi finalisti...

Orta Festival 2022, 22° edizione: dall’1 al 17 luglio eventi speciali in scenari unici

ORTA SAN GIUIO - Orta Festival con la sua lunga esperienza porta sempre un momento dove la musica...

Omegna, vince Alberto Soressi

OMEGNA - Nel capoluogo cusiano, il sindaco uscente Paolo Marchioni deve fare le valige dopo 5 anni. Con il...

Diretta Skype sulle Frecce Tricolori, domani alle 19 dalla sede del Sancarlone

Domani sera alle ore 19 rimanete collegati alle pagine social de Il Sancarlone. Il Direttore del mensile Fiorella Nicotera,...
Scrivici su Whatsapp!