22 Feb 2024, 06:31
9.1 C
Arona

‘Il bandolo della matassa’ come sostegno al benessere dei bambini e supporto formativo rivolto a famiglie ed educatori.

Data:

Condividi articolo:

L’associazione di volontariato, riconosciuta dalla Regione Piemonte e accreditata al C.S.T. E.T.S. Novara, è presieduta da Grazia Gulletta: “Il nostro servizio è rivolto ai bambini in difficoltà, a livello comportamentale, relazionale oppure cognitivo, di scuola dell’infanzia e del primo ciclo della scuola primaria”. Trovare il bandolo e, mettendo a disposizione tanto tempo, esperienza e competenze dipanarlo in favore di ogni bambino. Questo uno degli obiettivi di Il Bandolo della matassa, l’associazione di volontariato costituita di recente da un gruppo di psicomotricisti che intendono mettere a disposizione della comunità le competenze acquisite in molti anni di lavoro in ambito educativo e rieducativo. “Promuovere il contrasto alla povertà educativa – spiega la presidente Grazia Gulletta – la prevenzione del disagio e il supporto alle famiglie nell’ottica della collaborazione con le scuole e gli enti del territorio. Il nostro servizio è rivolto ai bambini in difficoltà, a livello comportamentale, relazionale oppure cognitivo, di scuola dell’infanzia e del primo ciclo della scuola primaria. Il movimento e il gioco, modo spontaneo in cui il bambino esprime se stesso, apprende e stabilisce relazioni con gli altri, possono essere efficaci strumenti educativi e terapeutici. Vogliamo offrire la nostra esperienza in questo campo per un lavoro di rete che diffonda consapevolezza e ampli le possibilità di intervento». Le segnalazioni potranno essere inviate da scuole, Asl, centro famiglie, operanti sul territorio, ai quali intendiamo offrire tutta la nostra collaborazione. La psicomotricità è un metodo teorico-pratico che valorizza il bambino nella sua globalità, supporta i processi di sviluppo dell’infanzia mediante il gioco, il piacere del movimento, l’espressività del mondo emotivo, la mobilizzazione delle risorse cognitive e la dinamica relazionale”.

‘Il bandolo della matassa’, associazione di volontariato riconosciuta dalla Regione Piemonte e accreditata al C.S.T. E.T.S. Novara, si può contattare al numero 339-6361866 oppure inviando una mail a bandolodellamatassa1@gmail.com.

Articoli correlati

Lesa, Calogna avrà un nuovo campo da calcio

LESA. Nella frazione di Calogna, nei giorni scorsi, sono iniziati i lavori per la realizzazione del nuovo campetto...

Nebbiuno, la 99enne Anna Possi diventerà Cavaliere al merito della Repubblica

NEBBIUNO- Anna Possi, la barista più anziana díItalia e forse d'Europa che a 99 anni gestisce in autonomia...

Belgirate, nuovi orari per il Servizio Demografico

BELGIRATE. L'ente comunale di Belgirate informa i cittadini che é subentrato il nuovo orario di apertura al pubblico...

Terminato l’intervento di riqualificazione del marciapiede di viale delle Rimembranze al cimitero di Pallanza

PALLANZA - “Sono terminati in questi giorni – comunica il sindaco di Verbania Silvia Marchionini - i lavori...
Scrivici su Whatsapp!