21 Mag 2024, 18:54
21.8 C
Arona

Arona, “L’amore non colpisce in faccia mai” va in scena al Teatro San Carlo.

Data:

Condividi articolo:

ARONA – Teatro San Carlo gremito ieri sera 25 novembre, per l’esibizione del laboratorio teatrale My Fermi dell’Istituto Superiore E. Fermi di Arona, con la collaborazione degli studenti dell’Enaip Piemonte di Arona, di BARBABLU’ “L’amore non colpisce in faccia mai”. Una rivisitazione sociale e psicologica della classica fiaba di Charles Perrault basata sul lavoro della compagnia “Teatro in mostra di Como”. Questa rappresentazione è stata la conclusione di un ampio progetto finanziato dall’assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Arona, che ha permesso agli studenti una profonda riflessione e un confronto attivo sulla tematica della violenza di genere.
Gli studenti dell’ENAIP hanno contribuito con “trucco e parrucco” e con la realizzazione della locandina di promozione dell’evento. Gli studenti dell’alternanza scuola/lavoro hanno accolto il pubblico e gestito la sala.
Presente l’assessore Monia Mazza in rappresentanza della Provincia di Novara che ha sostenuto l’evento con un contributo economico, grazie al consigliere provinciale all’istruzione Andrea Crivelli. Presente anche il consigliere Davide Casazza. In sala anche una folta rappresentanza dei Servizi Sociali di Arona e la titolare dello sportello Donna e Pari Opportunità di Arona Romina Tavano .
“Questa rappresentazione è stata la conclusione di un ampio progetto voluto e fortemente sostenuto dall’assessora Marina Grassani, e finanziato dal suo assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Arona. Il percorso ha permesso agli studenti una profonda riflessione e un confronto attivo sulla tematica della violenza di genere. Un sentito grazie alle insegnanti Susanna Tomasina e Gaia Aspesi – prosegue Grassani – che seguono il laboratorio teatrale, unitamente all’attore regista Andrea Gherardini. Grazie infinite e complimenti ai bravissimi attori e attrici, grazie per la collaborazione agli studenti dell’ENAIP, ai ragazzi dell’alternanza scuola/lavoro e a tutti i presenti. Attraverso il teatro e la cultura si spargono messaggi importantissimi e si fa una buona cultura della non violenza affinché possa essere riconosciuta affrontata e sconfitta e per dire BASTA alla violenza contro le donne. “La violenza è l’ultimo rifugio degli incapaci (Isaac Asimov)”.

Articoli correlati

Lesa, conclusi i lavori in via Rosmini.

LESA - Si sono conclusi i lavori in via Rosmini, da parte degli operai di una ditta privata...

Lesa, Calogna avrà un nuovo campo da calcio

LESA. Nella frazione di Calogna, nei giorni scorsi, sono iniziati i lavori per la realizzazione del nuovo campetto...

Belgirate, nuovi orari per il Servizio Demografico

BELGIRATE. L'ente comunale di Belgirate informa i cittadini che é subentrato il nuovo orario di apertura al pubblico...

Terminato l’intervento di riqualificazione del marciapiede di viale delle Rimembranze al cimitero di Pallanza

PALLANZA - “Sono terminati in questi giorni – comunica il sindaco di Verbania Silvia Marchionini - i lavori...
Scrivici su Whatsapp!