26 Set 2022, 04:15
11.1 C
Arona

A Mezzomerico il Memorial dedicato a Fabian Scialino e Maura Cavestri

Data:

Condividi articolo:

Quanto può essere grande un sogno?

Ci sono momenti che fermano le lancette degli orologi per sempre, frutto di un destino imprevedibile e di attimi che ritornano di continuo.
Questa è la storia di Fabian Scialino, della sua passione per il calcio e soprattutto di
una grande amicizia. Era il 1987, gli stadi italiani impazzivano per i colori dell’Argentina e il mondo del calcio aveva tutto un altro sapore. Siamo a La Plata dove un giovane Fabian si stava per lanciare nell’avventura che gli avrebbe cambiato la vita. Il suo sogno era
l’Italia e insieme all’amico Sergio Palermo, con le tasche cariche di entusiasmo. si
preparavano a quello che sarebbe stato un viaggio indimenticabile. E stato uno dei primi argentini a sbarcare nel calcio semiprofessionistico italiano. Milita tra l’Oleggio, la Sunese e il Borgomanero, per finire la sua carriera a Barengo nel 2000.
Nel frattempo, la vita si prende il suo posto: cresce, si innamora, diventa padre e per amore dei figli le priorità cambiano. Tuttavia, la sua passione per il calcio non è mai cambiata: la sua vita ha sempre gravitato intorno al pallone, insegnando ad amare questo mondo anche a Pablo, suo figlio.
Siamo nell’aprile 2010, Fabian e l’amico Riccardo Golfetto fondano la Soccer Oleggio (oggi conosciuta come Mezzomerico Calcio), per dare la possibilità ai giovani calciatori di divertirsi all’interno del rettangolo verde.
Ci sono vite che corrono in fretta, altre che durano poco, persone che lasciano segni
indelebili, squarci nel cuore, domande che non potranno mai trovare risposta e notti fatte di ore interminabili e di lacrime che bruciano. La sera dell’11 marzo 2015, dopo aver allenato i ragazzi, Fabian ha un malore. Abbiamo tutti un giorno zero, a volte può sembrare infinito, ma è per forza di cose un momento da cui ripartire.
Cosa ci tiene legati a chi amiamo se non i ricordi? Lo stadio del Mezzomerico parla di Fabian e la sua voce ha continuato ad esistere. Viene organizzato così il primo Memorial, una giornata per vivere e far rivivere la passione per il calcio, il filo invisibile che lega Fabian alla sua famiglia e alla sua società, tutti insieme per gioire e per ricordare, perché ogni cosa, se condivisa, diventa più leggera.
Tra queste persone c’era anche Maura, mamma di Lele, compagno di squadra e amico fraterno di Pablo da tutta la vita. Questa storia è anche sua. Si, perché l’amicizia spesso crea dei legami talmente forti che superano ogni tipo di avversità. La presenza di Lele, di Maura e della loro famiglia, è stata fondamentale per imparare a convivere con il lutto della morte di Fabian. L’entusiasmo e la forza di una donna come lei hanno sempre riempito di coraggio le persone intorno a sé, tanto nella vita di tutti i giorni come all’interno della società. Infatti Maura è sempre stata un tassello fondamentale del Mezzomerico Calcio, per la sua dedizione e per il suo amore per i ragazzi, e anche quando la malattia le stava togliendo le forze, il suo impegno e la sua passione non sono mai venuti meno.
Il 16 maggio 2022 anche Maura, come Fabian, ci ha detto addio. Ci sono anime che si appartengono, persone che sono fatte per fare essere vicine. Pablo e Lele sono amici da sempre, uno la spalla dell’altro. Quando la vita è stata ingiusta sono stati rifugio e consolazione. Quando Fabian ci ha lasciati, Lele c’è stato. Ora che Maura ci ha detto addio, Pablo era presente.
Il 12 giungo 2022, presso lo Stadio Comunale di Mezzomerico, si è svolto il Memorial dedicato a Fabian e Maura, un bellissimo momento di gioco e di unione, al quale hanno partecipato più di duecento persone.
Il calcio non è solo tifoseria, ma è condivisione, del buono e del cattivo. Quello che conta è che ci si ritrovi insieme, perché quando sei steso sull’erba e guardi verso il cielo sai di non essere solo. Perché chi non vedi è solo lontano, ma non vuol dire che non sia presente.

(n.r. | p.s.)

 

Articoli correlati

Invorio, mercatino vintage domenica 2 ottobre

INVORIO (n.l.) - Domenica 2 ottobre in Corso Europa dalle ore 10 alle 18, avrà luogo la manifestazione...

“Casa della Gioventù” a Massino Visconti

MASSINO VISCONTI (n.l.) - Lunedì 3 ottobre alle ore 18 nel salone della Casa della gioventù di Massino...

Arona, Arte preistorica per i più piccoli giovedì 29 settembre in biblioteca

ARONA - Le Biblioteche del B.A.N.T. (Biblioteche Associate Novarese e Ticino, www.bant.erasmo.it) presentano “Archeologia in Biblioteca”, un progetto...

Armeno, domenica 9 ottobre torna la Fiera Zootecnica

ARMANO - E’ tutto pronto per celebrare le eccellenze bovine delle razze Bruna Alpina e Pezzata Rossa nella...
Scrivici su Whatsapp!