21 Mag 2024, 18:34
21.8 C
Arona

“Stella in Valigia”: mamma a tempo pieno con la passione per i viaggi raccontati nel suo blog

Data:

Condividi articolo:

In arte è conosciuta da tutti come “Stella in valigia”, nella vita di tutti i giorni è Lisa: da sempre travel designer, da più di 2 anni travel blogger, da quasi 3 anni mamma di Stella e da 4 mesi mamma di Sole. Le piace fotografare, condividere pensieri, emozioni, ricordi e viaggi. 

Come nasce l’idea del Blog “Stella in valigia”?

L’ideale del blog è nata in pandemia, quando mi sono trovata senza la terra sotto i piedi dopo il lavoro svolto negli ultimi 15 anni con la mia agenzia di viaggi. Stella è il nome della mia prima figlia che oggi ha  quasi 3 anni. Con questo blog ho cercato di vivere al meglio la mia passione per i viaggi, chiaramente col tempo i racconti sono un pò cambiati, sono più mirati al pubblico che mi legge. La mia missione è quella di far capire che con i bambini si possono fare comunque tante cose, belle avventure costruire ad hoc per le famiglie. Con la fine dello stato di emergenza ho iniziato a pensare anche a viaggi un pochino più costruiti.

Come fai a conciliare tutto?

Io sono una blogger “no filter”, per cui senza problemi ti dico che riesco a conciliare tutto perché ho tanti aiuti (mia mamma mi aiuta nella gestione delle bimbe), per i social mi sono affidata a“Fattore Mamma”, un’agenzia specializzata, che ormai è diventata per me una famiglia, che mi supporta e che ha mi ha fatto crescere moltissimo,  e nell’agenzia viaggi di Domodossola ho 2 ragazze che mi danno una mano.

Ti sei mai dovuta imbattere in commenti “scomodi” sui social?

Assolutamente sì, purtroppo. Soprattutto quando i miei reel hanno fatto un salto in termini di visualizzazione. I commenti più “sconvenienti” riguardano sicuramente il mio aspetto fisico, sebbene io sia ben conscia dei limiti del mio aspetto fisico. Ricordo sempre quando mi scrissero: “Sei incinta e grassa, non farti vedere, tanto meno sui social”. Tutto questo purtroppo dettato dall’aumento delle interazioni nella  mia community. A certi commenti ho risposto e in quei casi il classico “leone da tastiera” ha fatto retromarcia. Al momento in cui lo ricevo il commento mi lascia un pò così, ma sto lavorando per lasciarli cadere.

Qual è una meta che consiglieresti ad una “famiglia tipo”?

Come qualità dei servizi e costi indubbiamente l’Emilia Romagna.

Quali progetti hai per il prossimo futuro?

Sto aprendo un’altra attività: il primo e-commerce dedicato ai bimbi (si chiamerà “The Stella shop”) e sarà dedicato alla vendita di abbigliamento e accessori per i bambini dai 0 ai 6 anni.

Fiorella Nicotera

Articoli correlati

Terminato l’intervento di riqualificazione del marciapiede di viale delle Rimembranze al cimitero di Pallanza

PALLANZA - “Sono terminati in questi giorni – comunica il sindaco di Verbania Silvia Marchionini - i lavori...

Lesa, approvato il progetto per il nuovo ufficio turistico

LESA - Si è riunita la Giunta comunale di Lesa, che ha approvato la bozza di accordo con la...

Baveno, la via la rassegna “Metti un lunedì al cinema…”

BAVENO - Nel centro culturale Nostr@domus di piazza della Chiesa, si terrà tutti i lunedì del mese di...

Il trofeo della Lesa Cup vola in Francia. Tabur vince la terza edizione dell’ITF 25.000$

LESA - Le previsioni meteo da giorni non promettevano nulla di buono e così è stato. La terza...
Scrivici su Whatsapp!