28 Set 2022, 10:54
13.4 C
Arona

Mottarone, un anno fa la tragedia della funivia

Data:

Condividi articolo:

Il 23 maggio del 2021, poco prima di mezzogiorno, una cabina della funivia Stresa – Mottarone, con a bordo 15 persone, crollò rovinosamente al suolo causando la morte di 14 persone. Un solo sopravvissuto, Eitan Birag di 6 anni. Il piccolo, nell’incidente ha perso i genitori, i nonni materni ed il fratellino di soli due anni.

Una tragedia che ha colpito il lago Maggiore e l’Italia intera: dopo un anno di pandemia lentamente la vita stava tornando alla normalità, quando questa tragedia ha spezzato sul nascere il desiderio di tutti di concedersi una estate spensierata.

Le tappe dell’inchiesta sono state lunghe ed estenuanti.

Innanzitutto, la dinamica dell’incidente: la fune traente, composta di 114 fili acciaio) si è spezzata e la cabina è scivolata all’indietro. Ma c’è un altro particolare che rende l’incidente ancora più tremendo. La cabina aveva i freni di emergenza bloccati da un gancio chiamato “forchettone” che impedisce alle ganasce di chiudersi e che viene utilizzato solo in fase di controllo.

In quel caso, il gancio non venne tolto.

Ma alla luce delle numerose analisi, svolte dagli inquirenti, risultò che l’impianto stesso della funivia non era sottoposto a controlli serrati, così come dovrebbe essere per obbligo di legge.

Ad oggi la vicenda giudiziaria è lungi dall’essere ad un buon punto: in ordine di tempo l’ultima notizia è che la Cassazione ha annullato con rinvio a una nuova sezione del Tribunale del Riesame di Torino il provvedimento con cui, nell’ottobre del 2021, era stato accolto il ricorso della Procura di Verbania e disposti gli arresti domiciliari per Luigi Nerini ed Enrico Perocchio, due degli indagati per l’incidente.

Articoli correlati

Vercelli centro di riferimento per le vaccinazioni contro il vaiolo delle scimmie

Al via dal 27 settembre la campagna vaccinale contro il vaiolo delle scimmie (Monkeypox). Asl Vercelli è il...

Lega Diritti del Malato incontra il Direttore dell’ASL Arona e Borgomanero

ARONA - La Lega Diritti del Malato ha incontrato il Direttore dell'ASL Arona e Borgomanero, Bartolomeo Ficili. All'incontro erano...

RECINZIONI ELETTRIFICATE ANTI-CINGHIALI: LA PROVINCIA HA CONSEGNATO I MATERIALI AL COMUNE DI MAGGIORA

MAGGIORA - Come disposto dal protocollo d’intesa sottoscritto nei mesi scorsi dalla Provincia con il Comune di Maggiora,...

Nebbiuno, atti vandalici nel piazzale della Chiesa

NEBBIUNO (n.l.) Nei giorni scorsi nel piazzale della Chiesa di Nebbiuno, ignoti approfittando del buio notturno hanno danneggiato...
Scrivici su Whatsapp!