26 Set 2022, 05:58
11.1 C
Arona

Maria Teresa realizza il suo sogno al Safari Park

Data:

Condividi articolo:

VARALLO POMBIA – Un sogno che diventa realtà. Maria Teresa ha 5 anni, abita a Bologna ed era malata di leucemia. Ha sempre espresso un grande desiderio: la possibilità di conoscere gli animali da vicino, poterli toccare con mano ed emozionarsi quando avrebbe incrociato il loro sguardo. Il Safari Park di Varallo Pombia sabato 14 maggio le ha offerto quest’opportunità, grazie alla collaborazione con l’organizzazione “no profit” Make a Wish Italia che realizza i desideri di bambini e ragazzi di età compresa tra i 3 e i 17 anni, affetti da gravi patologie. MariaTeresa ora sta bene, ma nei momenti più bui della sua malattia è sempre stata accerchiata dai “suoi amici animali”; la piccola infatti – come racconta la mamma – esorcizzava la malattia con tanti piccoli animaletti finti, li accudiva, usava solo cerotti con disegnate bestioline”. Da qui la voglia di toccarli con mano: Maria Teresa infatti è stata accolta all’interno del parco in tarda mattinata, accompagnata dalla sua famiglia ha iniziato il tour esplorativo del parco che si sviluppa su circa 450mila metri quadrati di terreno, offre oltre 400 animali e 110 specie, di cui tra a grave rischio di estinzione. In via del tutto eccezionale grazie alla collaborazione con l’addetto alle pubbliche relazioni dello zoo Luca Torno, la bambina è stata caricata sulla jeep del Ranger per poter esplorare il parco da vicino: “Lo sguardo di Maria Teresa – racconta Torno – si illuminava di fronte ad ogni specie, alcune delle quali ha avuto la possibilità di accarezzare da vicino, scoprendo i protagonisti del Giurassico ricostruiti a grandezza naturale, insieme agli insetti giganti, fino ad assistere allo spettacolo dei rapaci. E’ stata un’esperienza unica per lei, ma anche per tutti noi che abbiamo avuto l’opportunità di conoscerla. Dietro alla realtà di “Make a Wish Italia” ci sono sogni meravigliosi e noi siamo stati felicissimi di averne contribuito alla realizzazione. Dopo 2 anni di pandemia rivedere finalmente il nostro parco operativo è una grande soddisfazione, gli ospiti stanno tornando numerosi e noi siamo pronti ad accoglierli. Innegabile la difficoltà del Safari di mantenere in vita questa realtà durante la pandemia, quando le aree erano da curare e gli animali da accudire”. 

Fiorella Nicotera 

Articoli correlati

Invorio, mercatino vintage domenica 2 ottobre

INVORIO (n.l.) - Domenica 2 ottobre in Corso Europa dalle ore 10 alle 18, avrà luogo la manifestazione...

Al via “Sapori in Festa”

OLEGGIO CASTELLO (n.l.) - Domenica 2 ottobre con inizio alle ore 10 nel Castello dal Pozzo di Oleggio...

Arona, Arte preistorica per i più piccoli giovedì 29 settembre in biblioteca

ARONA - Le Biblioteche del B.A.N.T. (Biblioteche Associate Novarese e Ticino, www.bant.erasmo.it) presentano “Archeologia in Biblioteca”, un progetto...

San Maurizio d’Opaglio, al via la festa patronale

SAN MAURIZIO D'OPAGLIO (n.l.) - Nell'ambito dei festeggiamenti patronali delle quarantore organizzate dalla locale Pro Loco di San...
Scrivici su Whatsapp!